Anfrage

Servicebar rechts Button AnfrageRichiesta

Offerte

trend media

Una splendida estate in Alto Adige Dormire sotto le stelle e avventure rafting

Una vacanza estiva in Alto Adige promette esperienze meravigliose lontano da ondate di calore e strade polverose. Una vacanza in agriturismo in estate è caratterizzata dall’abbondanza. Il paesaggio è verde e rigoglioso, nei campi e nei giardini abbondano frutta verdure, e le lunghe giornate sono perfette per splendide passeggiate e serate all’aria aperta. Durante una vacanza estiva in agriturismo i bambini potranno divertirsi un mondo giocando nel fieno e trascorrere emozionanti serate intorno al falò.

Delizie culinarie e favolose attività all’aria aperta

Nel nostro agriturismo altoatesino l’estate è il momento ideale per assaporare i primi frutti dell’anno e per ammirare lo splendido paesaggio della Val Pusteria. Escursioni a piedi e in mountain bike oppure gite in bicicletta sull’idilliaca pista ciclabile Val Pusteria possono durare fino a tarda sera; arrampicatevi sulle più alte vette delle Dolomiti e trascorrete le notti più calde in una tenda sotto il magnifico cielo stellato. Che ne dite di una passeggiata al vicino Castello di Casteldarne, che sovrasta il paese, oppure di una salita sulla cima di Pozzo a nord di Chienes? Non appena visitate le montagne della Val Pusteria, il magnifico scenario naturale si trova letteralmente ai vostri piedi e offre una vista spettacolare che non dimenticherete mai.

Divertimento acquatico e tante scoperte nei boschi

Divertimento acquatico e tante scoperte nei boschiColoro che nei giorni più caldi non vogliono fuggire in alta montagna possono trovare ottime alternative rinfrescanti anche nella valle intorno al maso Unterplunerhof. Il vicino lago di Issengo si trova ad un tiro di schioppo dall’agriturismo – Si tratta di un lago a misura di famiglia e offre tanto divertimento acquatico e un noleggio barche. Nelle vicinanze vi è un avventuroso percorso alta fune che garantisce intrattenimento per tutta la famiglia. Ancora più azione vi aspetta durante un’avventura rafting in Alto Adige – su gommoni professionali e accompagnati da esperte guide rafting potrete conquistare i fiumi locali. Non solo potrete scoprire gli spumeggianti paesaggi fluviali, ma anche la natura incontaminata da una prospettiva completamente nuova!

Vivere il risveglio della natura nella bellissima Val Pusteria

Vivere il risveglio della natura nella bellissima Val Pusteria

L’Alto Adige è probabilmente uno dei luoghi più belli nel mondo per osservare il risveglio della natura. In marzo e aprile la natura in Val Pusteria si mostra dal suo lato più splendido. Il maso Unterplunerhof si affaccia su una meravigliosa vallata che scompare letteralmente sotto un tappeto di ciliegi e prati alpini in fiore. Se scegliete di trascorrere le vostre vacanze in Val Pusteria in marzo o aprile potrete combinare le gioie del inverno con quelle della stagione calda. Le alte montagne sono ancora coperte di neve profonda, mentre in valle i primi caldi raggi di sole fanno spuntare i fiori. In fattoria è il momento di preparare i nostri campi e giardini o – in tarda primavera – di cogliere già i primi frutti: carote, ravanelli e fragole. Su richiesta potrete raccogliere anche voi le fresche erbe aromatiche dal nostro orto. La primavera è la stagione della nuova vita anche nel regno animale. I pulcini nascono dalle uova, i puledri popolano la stalla e i vitelli fanno i primi passi traballanti sul pascolo.

Risveglio primaverile in montagna e sui pascoli

In marzo e aprile è probabilmente ancora troppo presto per le escursioni in montagna più impegnative, ma i prati circostanti sono già coperti di fiori colorati e il profumo delle erbe aromatiche vi invita a lunghe passeggiate. Soprattutto nelle prime ore del mattino, quando il mondo intero è ancora meravigliosamente sereno, camminando su sentieri isolati si possono avvistare camosci e cervi nei boschi, mentre volpi e scoiattoli si nascondo nel sottobosco. La primavera è inoltre il momento migliore per esplorare i dintorni e per visitare i luoghi più interessanti vicino al villaggio di Chienes. Le principali attrazioni includono, per esempio, lo splendido Castello Schöneck a Chienes, l’imponente Castello di Casteldarne nel vicino paese o la città vescovile di Bressanone con il suo bellissimo centro storico.

Vacanze d’autunno in agriturismo in Alto Adige – Un piacere per tutti i sensi

Vacanze d’autunno in agriturismo in Alto Adige – Un piacere per tutti i sensi

L’autunno in Alto Adige è dedicato alla popolare tradizione del “Törggelen“. Durante questa antica usanza le aziende agricole e le taverne in Alto Adige offrono le loro migliori specialità culinarie fatte con ingredienti locali. Queste sono poi servite accompagnate dal vino novello e per i bambini dal delizioso succo di mela, prodotto in autunno dai frutti dei meleti. La tradizione del Törggelen vi invita anche alle tipiche gite Törggelen. Gli abitanti del posto ed i turisti camminano a piedi di fattoria in fattoria e da oste ad oste, per poi gustarsi ricchi piatti di carne, ciambelle appena sfornate e caldarroste. Le foreste autunnali brillano in molti colori, trasformando queste passeggiate non solo in una delizia culinaria, ma anche in un piacere indimenticabile per tutti i sensi.

Attività sportive negli splendidi paesaggi montani

L’autunno in fattoria è anche la stagione del raccolto. Gli ultimi frutti devono essere colti, ed i campi e giardini sono preparati per l’inverno. Le giornate si accorciano e le notti sono fresche, ma ora le condizioni meteorologiche in montagna sono semplicemente perfette per splendide escursioni! L’aria è molto chiara e le viste sono limpide nelle giornate autunnali. I temporali estivi sono finiti e gli ultimi giorni caldi durano fino in ottobre, grazie al clima mediterraneo in Alto Adige. Le fresche giornate autunnali sono perfette per ciclisti e appassionati di mountain bike per approfittare a pieno degli oltre 1.000 chilometri di piste ciclabili e sentieri per mountain bike nella regione turistica Plan de Corones. Sia piste facili sia sentieri alpini più impegnativi vi aspettano nei pressi del maso Unterplunerhof.

Escursioni

Elle – Cima Lasta – Rif. Raistner – Elle

Elle – Cima Lasta – Rif. Raistner – ElleItinerario:
Elle – Kreuzner-Hof – Cima Lasta – Rastner-Hütte – Kreuzner

Descrizone del percorso
Si risale oltre il maso in direzione ovest seguendo il segnale n°67 e si oltrepassa il punto di ristoro Walder-Alm. Si prosegue all’esterno della staccionata fino a raggiungere la strada forestale e lungo questa si raggiunge la Kaser-Hütte. Si prosegue a sinistra della malga per raggiungere un piccolo lago (2.108 m.) e poi si continua in direzione nord-ovest verso la Cima Lasta (2.194 m.). A questo punto si scende in direzione ovest verso la larga strada dell’altopiano (segnale n° 67) e, percorrendola quasi in piano, si raggiunge la Pluner-Hütte (albergo alpino Starkenfeld 1.936 m.). Da lì si continua per circa 100 m. finché il sentiero 68 non svolta a nord in direzione della Rastner-Hütte. Da lì si prosegue, passando attraverso il cancelletto della staccionata, dapprima in direzione est lungo uno stretto sentiero in mezzo alle malghe alpine fino al limite del bosco, e poi in direzione sud-est fino a raggiungere la larga strada dell’altopiano. Da lì si scende, lungo un sentiero largo, seguendo il segnale 67 (a destra si trova la Loafer-Alm) fino alla Moas-Alm (1.801 m.) e dopo il torrente (1.727 m.) si ritorna sulla strada forestale al punto di partenza.

Verso il Lago di Issengo e il maso Montevago

Verso il Lago di Issengo e il maso MontevagoItinerario:
Da Issengo (986 metri) ci incamminiamo sulla segnaletica 5 in direzione sud e sud-est leggermente verso valle fino al lago di Issengo, l’idilliaco luogo balneare (912 metri). Qui visitiamo il giardino delle erbe di “Bergila”. In seguito attraversiamo in direzione ovest la strada proveniente da Chienes, per raggiungere la distilleria di pino mugo. Qui il signor Niederkofler ci spiegherà come i pini mughi vengono utilizzati per produrre le famose e preziose boccette di olio di pino mugo. In seguito prendiamo il sentiero numero 1, in parte lontano, in parte accanto alla strada di Chienes, in direzione sud fino al sentiero 8A che si sviluppa alla sinistra (850 metri). Questo è un sentiero forestale che prosegue in parte nel piano, ma accenna in seguito anche qualche breve salita. Dove il sentiero incomincia a salire ripidamente attraverso i pendii rocciosi, esso è messo in sicurezza con strutture di legno. Un tratto sopra al sentiero si trova un’impraticabile grotta, il cosiddetto “Kofelloch”. Ogni tanto un tratto libero da impedimenti ci permette di ammirare il castello di Casteldarne. Il sentiero ci porta dritto verso il Montevago. Qui ci fermiamo e ci ristoriamo nell’albergo (1031 metri) in mezzo al soleggiato prato. La discesa si sviluppa a nord sul sentiero numero 6. Inizialmente rimaniamo ancora sulla strada, ma poi prendiamo il comodo sentiero forestale attraverso la dorsale del Montevago (1035 metri) fino al sentiero 6A che si sviluppa alla destra, per tornare attraverso prati e boschi, in direzione nord fino ad Issengo.

Lago Verde

Lago VerdeItinerario:
Nel lago alpino, sul versante nord della bassa Pusteria, si riflettono le creste e le guglie delle prime Dolomiti. Da Vandoies, in Val Pusteria, si sale a Terento Continuando per 4 km ca. poco prima dell’albergo Lärchenhof si svolta a nord su una stradina che porta ai masi di Aschbach-Tal, fino ad un piccolo parcheggio. Si segue l’indicazione per “Grünbachsee” e la stradina 65 a tornanti. Toccando varie baite si arriva alla malga Grünbachalm. Continuando si arriva al lago (2258 metri).

Casteldarne-Plata-Montana-Ronchi-Kreuzweg

Casteldarne-Plata-Montana-Ronchi-KreuzwegSuggerimenti: Escursione bella e varia per tutti coloro che amano sentieri tranquilli. Opportuno portare con sé un po’ di viveri e da bere, poiché solo a Montana esiste la possibilità di trovare un punto di ristoro.

Itinerario:
Punto di partenza: Casteldarne (806 m.), tabella panoramica; parcheggio nei pressi del Koflerhof.
Ci si incammina dapprima sulla strada per circa 500 m. in direzione sud attraverso il paese fino all’albergo Obermair e al ponte sul torrente Moar. Si oltrepassa il ponte e si sale seguendo il segnale “Kienberger Weg” fino ai masi Golser (987 m.) e Brandter (1077). A questo punto si continua fino al prossimo tornante e da lì si scende in diagonale attraverso il bosco in direzione est fino al Rainer-Hof sopra Ronchi (937 m.); a questo punto si continua in direzione sud-ovest fino a Montana (860 m.). Si prosegue poi verso est per circa 50 m. sulla statale per ritornare lungo il sentiero rosso-bianco 10 al piccolo villaggio di Ronchi (861 m.). Si continua sulla strada asfaltata fino al primo tornante e poi si ritorna in direzione ovest (segnale 10 A) a Casteldarne.

Pacchetto fiori di ciliegio

7 pernottamenti
Periodo: 20.04. – 20.05.2021
Prezzo: 660,00 €

Autunno dorato – pacchetto

7 pernottamenti
Periodo: 01.09. – 30.11.2021
Prezzo: 660,00 €

Pacchetto Avvento

7 pernottamenti
Periodo: 01.12. – 25.12.2021
Prezzo: 610,00 €

Footer – Anfragebox on scroll